corso rspp milano

Wednesday 28 June 2017

PRIMO XV: netta vittoria sul Livorno

Chiuso il girone di andata con due vittorie importanti, quello di ritorno si apre con la conferma del buon stato di forma della squadra di Silao Leaega e Luca Bot che davanti al pubblico di casa piega un Livorno battagliero e grintoso.

I toscani si presentano al “Banchini” forti della partita di andata che, seppur persa, aveva negato il punto di bonus offensivo ai gialloblu e cercano di contenere la potenza degli avanti di casa, contrattaccando in velocità. La tattica funziona, complice la collaborazione di una Molino Grassi Rugby Parma un po’ pasticciona e frenetica in fase conclusiva, ma soltanto per metà del primo tempo. A una superiorità territoriale gialloblu, oltre che in mischia chiusa e in touche, corrispondono solo 3 punti segnati da Rebecchi su piazzato al 14′. Due minuti dopo, il piazzatore toscano pareggia i conti e in una delle rarissime incursioni nella metà campo di casa, raddoppia al 21′ per il 3 a 6. Lo svantaggio sembra scuotere i padroni di casa che cominciano a macinare gioco e a far valere il maggior tasso tecnico. Al 23′, una bella azione alla mano porta alla marcatura di Fofana sulla sinistra. I labronici provano a recuperare parte dello svantaggio al 31′ con un piazzato che però non centra i pali. Al 35′, in inferiorità numerica per il giallo a Samuele Pelagatti, Rebecchi mette a segno una punizione da posizione centrale. Al 38′, sempre con un uomo in meno, Massera finalizza una manovra alla mano iniziata prima della metà campo, senza che la difesa toscana riesca ad intervenire. Il vantaggio di 20-6 con cui si chiude il parziale è confortante ma non soddisfacente: ai gialloblu serve anche il punto di bonus.

La prima azione del secondo tempo viene trasformata in meta da Manganiello, ma occorrono ancora 13 minuti prima che gli ospiti alzino definitivamente bandiera bianca, grazie a Rebecchi che coglie nel sonno la difesa con una punizione battuta rapidamente. La girandola delle sostituzioni vede i gialloblu mantenere inalterato il rendimento in campo, mentre non si può dire lo stesso dei biancoverdi che, complice anche un cartellino rosso assegnato per un pugno a un uomo a terra, devono capitolare ancora al 23′ grazie a Caselli (sempre più “metaman”) che finalizza una maul dai 5 metri, a Pascu che al 32′ batte per sé stesso una punizione dai 5 metri e a Rosi che, un minuto dopo soltanto, rompe una serie di placcaggi e si invola in meta.

Ecco il commento soddisfatto di coach Leaega a fine giornata:

La partita di oggi non è stata facile da affrontare mentalmente e in settimana ero abbastanza preoccupato. Dopo le ultime due vittorie contro le migliori squadre del girone c’era sempre il pericolo di sottovalutare  gli avversari di oggi. La sfida era portare in campo lo stesso approccio ed intensità avuti nelle partite precedenti. La prima mezz’ora ha visto un Livorno molto determinato ed aggressiva sia in attacco che in difesa; noi abbiamo fatto fatica ad imporre il nostro gioco in maniera efficace. Ciononostante, i ragazzi come sempre hanno continuato ad insistere senza mollare e nel secondo tempo si  è vista una squadra più precisa ed efficace nei movimenti di gioco. Abbiamo cominciato ad avanzare di più con la palla in mano e il maggior sostegno ha dato maggiore continuità al gioco. Di conseguenza sono arrivate anche le mete. Vorrei rendere merito anche alla nostra panchina che sta diventando un arma in più. Le riserve che entrano contribuiscono al gioco in modo positivo. Questo è un buon segnale perché ci garantisce qualità non solo nei primi quindici uomini, ma anche in panchina.

51-6 il punteggio finale: miglior differenza punti del girone, miglior attacco e seconda miglior difesa. La classifica vede i gialloblu ancora al terzo posto a tre punti dal Bologna 1928 e a due dal Perugia, che però ha giocato una partita in meno.  E’ chiaro quindi che non sono ammesse distrazioni a cominciare dal difficile impegno di domenica prossima a Cesena contro la franchigia del Romagna, attualmente al sesto posto.

MOLINO GRASSI RUGBY PARMA: Walter (15′ st Gasparri), Massera, Russotto (v. cap.), Pelagatti S. (10′ st Zanichelli), Fofana, Rebecchi (19’ st Rosi), Manganiello, Pascu (cap.), Slawitz (15′ st Cavazzini), Poli, Colla (22’ st Calcagno), Caselli, Maccieri (24’ st Jimenez), Palma, Tognolli (1’ st Pelagatti M.).

LIVORNO RUGBY: Righetti, Martini, Gigli, De Angeli (21′ st Mazzocca), Cafaro (21′ st Contini), Rolla, Chiesa, Masiero (21′ st Fabbri), Bertini, Gragnani, Paris (21′ st Marconi), Del Re, Guidi (7′ st Tichetti), Bufalini, Ciapparelli.

MAN OF THE MATCH: Giovanni Caselli (seconda linea) vincitore del trofeo “Temistocle Tedeschi”

Molino Grassi Rugby Parma vs Livorno Rugby: 51-6 (pt 20-6) – Arbitro: Enrico Dardani

MARCATORI:

1° T: 14′ cp Rebecchi, 16′ cp Livorno, 21’ cp Livorno, 23’ mt Fofana tr Rebecchi, 35’ cp Rebecchi, 38’ mt Massera tr Rebecchi
2° T: 4′ mt Manganiello tr Rebecchi, 17’ mt Rebecchi tr Rebecchi, 23’ mt Caselli nt, 32’ mt Pascu tr Zanichelli, 33’ mt Rosi nt

NOTE: 29’ pt cartellino giallo Pelagatti S., 36′ pt cartellino giallo Bufalini (Livorno), 39’ pt cartellino giallo Tognolli, 39’ pt cartellino giallo Del Re (Livorno), 31′ st cartellino rosso Mazzocca (Livorno)

PRIMO XV - Stagione 2016/17 - RPFC vs Livorno (Foto Basi)

 

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman